Una torta catalana, la “Coca de Sant Joan”

coca de san joan

La ricetta della Torta “Coca de Sant Joan” (San Juan) ci è stata richiesta direttamente sulla nostra pagina facebook, se anche tu sei stato in spagna e hai mangiato qualcosa di cui vorresti tradotta la ricetta, ti basta commentare questo post.

Per leggere la ricetta clicca su: Leggi tutto “Una torta catalana, la “Coca de Sant Joan””

Aceitadas

Per una Pasqua all’insegna dei dolci, oggi pubblichiamo la ricetta delle “aceitadas”. Tipici della provincia di Zamora, sono un dolce della tradizione della Semana Santa.

Ingredienti

500 ml di olio 
3 uova
500 gr. di zucchero
1 kg di farina
qualche goccia di essenza di anice
una bustina di lievito

 

Mescolare in un recipiente l’olio, lo zucchero, la farina e il lievito. Continuando a mescolare, aggiungere le uova e l’essenza di anice. Una volta ottenuto un composto omogeneo, lasciarlo riposare per circa mezz’ora. Preparare delle palline con l’impasto e poggiarle su una teglia, untando la superficie con l’uovo. Porre in forno preriscaldato per circa 30′ a 130°, fino a quando non raggiungono un colore dorato.

Buona Pasqua dolce a tutti 🙂

Pestiños

Si tratta di un dolce fritto di origini arabe diffuso nel sud della Spagna, in particolare dell’Andalusia. In alcune zone è un tipico dolce natalizio, mentre in altre si prepara per la Semana Santa. Assumono differenti nomi, a seconda della zona: a Salamanca si chiamano “sacatrapos”, mentre a Málaga “borrachuelos” e si mangiano tutto l’anno.

Ingredienti

250 ml di olio extra vergine di oliva
250 ml di vino bianco secco
400 g di farina
50 g di semi di sesamo tostati
15 gr di anice
un pizzico di sale
buccia d’arancia
olio di semi per friggere

In una padella far friggere l’olio d’oliva con un pezzo di buccia d’arancia (o di limone), fino a quando quest’ultima si sarà dorata. Togliere la padella dal fuoco e farlo raffreddare, aggiungendo l’anice. Una volta raggiunta la temperatura ambiente togliere la buccia. In una ciotola mescolare la farina, con il sale e il sesamo, sistemandola a fontanella e versando al centro l’olio fritto raffreddato e il vino bianco. Mescolare il composto fino ad ottenere un composto morbido, facile da lavorare con le mani.
Dopo averlo fatto riposare per circa mezz’ora, prendere l’impasto e lavorarlo. Forme e dimensioni sono diverse a seconda della zona in cui si preparano: si può stendere la pasta a sfoglia e tagliarla poi a rettangoli, oppure creare delle piccole palline da stendere sul piano e da attorcigliare. Un’altra forma molto diffusa ricorda il “cannolo” siciliano. Si friggono, quindi, in padella con l’olio caldo fino a quando saranno dorati. Una volta pronti, farli riposare per un po’ su della carta da cucina per togliere l’unto. I pestiños vanno serviti spolverati con zucchero e cannella, oppure con del miele versato sopra, fatto riscaldare brevemente in un pentolino con qualche cucchiaio d’acqua, a seconda della quantità di miele usato.

Una dolce Settimana Santa con las Torrijas

Torrijas de Semana Santa

La Torrija è un dolce tipico spagnolo che si mangia principalmente nel periodo quaresimale e de la Semana Santa.
Dopo la pubbliaczione del potaje de la vigilia, piatto salato della Semana Santa oggi vi presenterò con il un dolce molto semplice e povero ma che vi delizierà.

La Torrija consiste in fette di pane raffermo riutilizzato, vediamo in pratica:

Ci serve:
1 pane lungo raffermo di uno o due giorni
3/4 di litro di latte
50 gr di zucchero
3 uova
1 cucchiarata di acqua di zagara (potete sostituire con buccia di arancia o limone grattuggiato)
2/4 litro di olio
Canella e zucchero in polvere

Preparazione:

Bolliamo il latte con la zucchero e acqua di zagara per poi lasciarlo raffreddare mentre tagliamo il pane in fettine dallo spessore medio di un dito.
Il pane andrà messo a mollo al latte lasciandolo inzuppare ben bene, nel frattempo battiamo le uova.
Una volta inzuppate le fette di pane nel latte passiamole nell’uovo battuto friggiamo in olio bollente.
Fate attenzione quando maneggiate le fette di pane o le girate che potrebbero rompersi.

Una volta fritti e raffreddati cospargetele di cannella e zucchero a velo e buona scorpacciata!

Ricetta dei churros

Churros

I churros sono dolci tipici del mondo ispanico che potete trovare in Spagna come in Messico, fatti di semplice pastella fritta da mangiare da soli o accompagnati da una cioccolata calda. Esistono versioni di churros ripieni di cioccolata o crema pasticcera, o ancora ricoperti di cioccolato.

In questo articolo vedremo come preprare dei churros base, quelli da gustare da soli o con cioccolata calda.

Ingredienti:

  • 1/4 l di acqua
  • 1/4 l di latte
  • 1/2 kg di farina
  • Olio per friggere

Mettere a bollire latte e acqua in pentolino. Quando comincerà a bollire spegnere il fuoco e mettere la farina e cominciare a girare gli ingredienti con un cucchiaio fino ad ottenere un impasto omogeneo.

A questo punto possiamo prendere l’impasto e metterlo in una tasca da pasticciere o sac à poche e spremere l’impasto in filamenta che poi andranno fritte.

Abbiamo adesso in nostri churros che possono essere cosparsi di zucchero semolato come in foto.